Macedonia, lago Prespa

Grecia continentale, un patrimonio di natura, storia, cultura

La Grecia continentale offre tante idee per una vacanza di cultura, svago e natura, per andare oltre alle più conosciute isole della Grecia.

Nelle regioni della Grecia continentale troverete villaggi di pescatori incontaminati pieni di fascino, piccole e grandi città per shopping e divertimento. Potrete apprezzare la sua ricchezza di siti archeologici, una cultura affascinante, la costa spettacolare ma anche l’interno di montagne, verdi colline e tanta natura!

La parte continentale della Grecia è formata da un insieme di penisole, tra cui la penisola Calcidica e quella Attica e dal Peloponneso. La conformazione delle coste è piuttosto irregolare con numerose frastagliature, quella ionica è  bassa e sabbiosa, quelle che si affacciano sul Mar Egeo e quelle meridionali, invece, sono alte e rocciose.

La terra dell’Attica

L’Attica è la regione della Grecia che circonda Atene ed è nota per essere uno dei principali centri religiosi dell’antica Grecia. Qui sorge infatti l’Acropoli, ma potete visitare altri importanti siti archeologici e monumenti bizantini alloggiando ad Atene e raggiungendo in giornata i luoghi di interesse: il Tempio di Poseidone a Sounio, il Tempio di Artemide a VravronaAmfiarion, il teatro e il sito di Thorikos. Qui si trova il Pireo, il più grande porto della Grecia e uno dei più importanti del Mediterraneo; dalla collina di Kastella potete godere la vista panoramica sulla città e sull’azzurro del mare. Da visitare i musei archeologici e marittimi e il meraviglioso teatro municipale neoclassico del Pireo nel centro della città.

La Grecia centrale è stata abitata fin dall’antichità, lo testimoniano i numerosi e importanti siti archeologici: da non perdere il sito archeologico di Delfi sede del pù venerato e importante Oracolo del Dio Apollo, ma meritano una visita anche quelli di Orchomenos, Tebe , Plataiaes e Chaeronea. Sulla costa consigliamo le pittoresche città balneari di Galaxidi, Itea, l’importante centro di Nafpaktos e la spettacolare laguna di Messolonghi. Questa è l’area umida più grande della Grecia, un paradiso naturale di isole, dune, boschi con flora e fauna particolarmente ricche dove si produce la bottarga (avgotaracho in greco), uno dei pochi prodotti marini DOP. Tornando verso l’interno Karpenisi è la meta ideale per un viaggio nel cuore della natura greca: sarete impressionati dalla vista di burroni e imponenti cascate, boschi e rapide. Potete inoltre vistiare il monte Parnasso e il pittoresco villaggio di Arachova.

Peloponneso, dove il mito incontra la storia

Il Peloponneso è la meta ideale per vacanze ricche di attività: gite, sport e cultura. Qui si trovano infatti numerosi monumenti di ogni epoca: grandi siti archeologici come l’antica Olimpia, Epidauro, Micene e Tirinto (Tiryntha) o il Tempio di Apollo Epicuro, chiese bizantine, borghi unici e affascinanti castelli, angoli di natura incontaminata tra montagne, foreste, fiumi e grotte. Inoltre il Peloponneso è circondato dal mare greco, con le sue belle spiagge sabbiose ad Ovest e rocciose ad Est.

Macedonia, terra tra Oriente e Occidente

La Macedonia rimane nel cuore per i suoi spettacoli naturali di rara bellezza. L’imponente Monte Olimpo, la più alta e famosa montagna del paese, l’altrettanto bella Pangaio, e le località sciistiche di Kaimaktsalan (Voras) e Falakro. In Macedonia si trovano inoltre alcuni dei fiumi e dei laghi più importanti della Grecia.

Consigliamo una visita a Salonicco (Thessaloniki) costruita ad anfiteatro attorno al mare con il Monte Olimpo di fronte, lontano sull’orizzonte. E’ una città vivace e moderna che porta i segni della sua storia multi-etnica, infatti Salonicco è sempre stata il centro di diverse civiltà, culture, nazioni e religioni. Un’altra bellezza da togliere il fiato è Halkidiki con le sue acque cristalline e spiagge di sabbia dorata, baie, piccole isole e incantevoli paesaggi verdeggianti. Da non perdere la bellezze naturali di Serres, le pittoresche cittadine di Drama e Kavala ad est e di Kastoria e Naousa ad ovest.

Epiro, natura e tradizione

L’Epiro si trova nella parte nord ovest della Grecia, tra la catena montuosa del Pindose e il Mar Ionio. Il territorio offre una grande varietà di attività, ad esempio alpinismo, arrampicata, sci, escursionismo, mountain bike ecc. Qui si trovano il Monte Pindos con le sue grandi foreste vergini e le pendici incontaminate, i Laghi del Drago, scenario di numerose leggende in un paesaggio di singolare bellezza e numerosi fiumi dove si possono praticare kayak, rafting, canoa ecc. Uno dei fiumi più belli e impegnativi per il kayak è Arachtos, mentre il fiume più scenografico è Voidomatis che percorre l’imponente gola di Vikos la seconda più profonda al mondo: 12 km di lunghezza, 900 m di profondità e un ecosistema unico fatto da 1.700 piante e 182 animali. Nelle vicinanze consigliamo una visita a Zagorochoria, un gruppo di 46 villaggi situati sulle pendici delle montagne.

L’Epiro è famoso inoltre per i suoi numerosi ponti storici storici in pietra, capolavori realizzati con straordinaria maestria segnati da leggende e tradizioni locali. Di particolare interesse è la località di Dodoni dove nell’antichità si trovata il famoso oracolo, qui potete visitare il famoso teatro di Dodoni , il più grande dell’antichità e concludere la visita gustando una deliziosa feta greca.

Tessaglia, natura spettacolare e spiritualità

In Tessaglia si trovano due dei luoghi più evocativi della Grecia: la Valle dei Templi e i monasteri delle Meteore. Ma il territorio è davvero vario e incantevole: grandi pianure, fiumi, montagne, spiagge e il famoso Lago Plastira. Le aree archeologiche, i monasteri bizantini e le chiese, gli insediamenti tradizionali e le località sciistiche completano l’affascinante bellezza naturale della Tessaglia. Dalla città di Volos partirono gli Argonauti e oggi la città è nota per le numerose taverne e la cucina eccellente. Sovrasta la città il monte Pelion sulle cui pendici sorgono 24 villaggi costruiti in pietra che si possono visitare prendendo il leggendario “Mountzouris”, il treno tradizionale di Pelion che collega Milies con Ano Lechona.

A pochi chilometri si trovano i siti archeologici di Sesklo e Dimini, il primo è il più antico insediamento d’Europa, risalente al 6.000 A.C., il secondo è il più importante insediamento preistorico in Grecia e uno dei più importanti del Neolitico a livello mondiale.

Tracia: storia, leggenda e natura

Secondo la leggenda la Tracia era la dimora di Orfeo. Situtata nella punta più estrema della Grecia orientale, è delimitata a nord dai Monti Rodopi e a sud si affaccia sul mare dove si può visitare l’isola di Samotracia, conosciuta soprattutto per il Santuario dei Grandi Dei di Samotracia, da cui proviene la famosa statua della Vittoria alata, nota come Nike di Samotracia. Anche qui si trovano ampie aree naturali di straordinaria bellezza, un vero paradiso per chi ama il trekking e le avventure all’aria aperta: consigliamo di vedere i fiumi Evros, Nestos e Ardas, i laghi Vistonida e Ismarida, la foresta di Dadia e il Delta del fiume Evros dove si trovano zone umide accreditate a livello internazionale.