Paliorema: la spiaggia delle miniere di zolfo a Milos

Milos, Paliorema: spiaggia delle miniere di zolfo

La piccola baia di Paliorema, dove si trovano le miniere di zolfo abbandonate, è un tripudio di colori e uno dei luoghi più strani e affascinanti di Milos

Nella piccola baia di Paliorema, a sud est della costa di Milos Isole Cicladi, si trova la spiaggia Thiorichia, parola che in greco letteralmente significa “Miniere di zolfo”. Questa spiaggia è infatti famosa per la presenza di una vecchia miniera di zolfo abbandonata nel 1956 e lasciata così com’era, come se il tempo si fosse fermato.

I colori di questa spiaggia sono straordinari: ripide rocce rosse circondano la baia, l’acqua del mare tendente al verde smeraldo è pulitissima e trasparente ma sul fondo ha una leggera patina gialla sulfurea (dello zolfo si avverte anche l’odore), la miniera mischia il bianco, il giallo, il grigio, il rosso e il marrone e contrasta con la spiaggia sabbiosa di un colore rossiccio. La spiaggia delle miniere di zolfo deve avere contribuito non poco alla fama di Milos detta l’isola dei mille colori!

Il mare nella baia di Paliorema (delle miniere di zolfo) a Milos

La spiaggia è una delle più grandi attrazioni geologiche dell’isola e mentre vi godete il vostro bagno in un mare pulito e cristallino, circondati da un paesaggio selvaggio e misterioso, potete vedere vagoni sui binari, vecchi attrezzi arrugginiti e parti inutilizzate di pezzi di ricambio nel deposito delle merci.

La baia di Paliorema si può raggiungere in barca via mare, oppure in auto dal villaggio di Zefyria, se non avete un quad o una jeep il consiglio è di lasciare l’auto nell’ultimo spiazzo abbastanza grande disseminato di cristalli di zolfo e di scendere a piedi fino alla spiaggia. E’ una passeggiata non troppo impegnativa e vi troverete subito in un paesaggio molto suggestivo fino a trovarvi di fronte al mare con gli impianti di estrazione e trasporto dello zolfo sulla sinistra e sulla destra i locali dove lo zolfo veniva preparato al trasporto e gli alloggi degli operai. Alla base della struttura sono rimaste vecchie carrozze sulle loro rotaie, tutti i tipi di utensili arrugginiti, parti inutilizzate nel magazzino dei materiali e uffici abbandonati. E’ uno scenario da film, a voi scegliere il genere!

Milos Paliorema spiaggia delle miniere di zolfo

Per chi non sa resistere alla tendazione di andare in esplorazione l’interno degli edifici saprà sorprendere e suscitare emozioni forti. Però attenzione: questo luogo non è stato messo in sicurezza, perciò fate attenzione quando vi addentrate negli edifici abbandonati e sappiate che state entrando a vostro rischio e pericolo. Sulla destra della baia (guardando il mare) trovate l’accesso alla miniera di zolfo vera e propria di cui potete percorrere un tratto di tunnel, portate una torcia o il cellulare ben carico. La galleria è lunga un centinaio di metri, ma le vene di zolfo iniziano subito e potrete vedere anche altro…

Tunnel nelle miniere di zolfo a Milos Paliorema

Per i meno avventurosi la giornata sulla spiaggia in questo bellissimo tratto di mare è già un grande piacere, partite attrezzati perché qui non troverete ne ombrelloni e sdrai ne un bar con acqua da bere. Unica fonte di ombra una tamerice solitaria o, più in fondo, le arcate di un piccolo ponte che visto in estate sembra proprio fuori posto! Sulla sinistra della spiaggia principale trovate un paio di suggestive calette con ciottoli tinti di rosso dalla vena di ferro che sbocca in mare.