Arrampicata e free-climbing a Kalymnos

Kalymnos, freeclimber arrampica

Per gli amanti dell’arrampicata e del free-climbing Kalymnos è un autentico paradiso: un ammasso di montagne in mezzo al mare, create per essere arrampicate, con un pò di terreno pianeggiante per permettere di avvicinarle

Le vie di arrampicata sono quasi infinite, ad oggi 65 falesie e più di 2500 vie di arrampicata sportiva, tutte costantemente controllate dalla popolazione climbers internazionale, sempre pronta a segnalare novità o problemi.

Tutto è iniziato nel 1996 quando lo scalatore italiano Andrea di Bari ha visitato Kalymnos per le sue vacanze estive. Vedendo l’eccellente qualità della roccia e l’enorme potenziale della zona, è tornato l’anno dopo con alcuni amici: hanno aperto 43 percorsi di arrampicata sportiva (nei settori Arhi, Odissea e Poeti). Ma tutto è cambiato nel 1999 quando il fotografo Andrea Gallo ha pubblicato le immagini di Kalymnos sulle riviste Alp e Rotpunkt nella primavera del 1999.

Il comune di Kalymnos si è attivato per promuovere e sviluppare l’arrampicata su Kalymnos. Hanno effettuato controlli di sicurezza sulle vie esistenti e ne hanno create di nuove. Nel 2000 la prima edizione del Climbing Festival e la pubblicazione della prima guida Kalymnos Rock Climbing Guide.

Kalymnos, freeclimber arrampica

Quando andare ad arrampicare a Kalymnos?

A Kalymnos si può arrampicare tutto l’anno, ma certe stagioni sono migliori di altre.

Autunno: è il periodo ideale. Il tempo è generalmente buono e la temperatura piacevole. Piove raramente, da metà ottobre anche scalare al sole può essere un vero piacere e fino a inizio novembre il mare è abbastanza caldo per nuotare. Ottobre è anche il mese in cui le vie di Kalymnos sono più frequentate, se cercate pace e tranquillità meglio evitare i settori più famosi come Odyssey, Grande Grotta, Arhi e Spartacus . Settori come Galatiani sono altrettanto incredibili ma poco conosciuti. Novembre ha il solo problema delle piogge un po’ più frequenti, ma c’è meno gente e le temperature sono più fresche, quindi è un ottimo periodo. Di solito si può arrampicare anche subito dopo la pioggia, perché le rocce asciugano rapidamente. Dopo il 15 novembre diventa più problematico alloggiare a Masouri, ma c’è sempre Pothia che con i suoi 15.000 abitanti rimane vivace per tutto l’inverno.

Anche in inverno le belle giornate sono frequenti a Kalymnos. Arhi e le rocce che lo circondano sono le falesie più adatte per l’arrampicata invernale, perché sono protette dai venti da nord e sono esposte al sole da mezzogiorno in poi. Numerosi scalatori visitano l’isola durante le festività natalizie e subito si formani gruppi di amici nei pochi ristoranti ancora aperti a Masouri, Elies e Myrties. Sconsigliati gennaio e febbraio.

Kalymnos, freeclimber arrampica

La primavera, come l’autunno, è un momento altrettanto buono per arrampicare e l’isola si presenta in tutto il suo spledore. Ma abbiamo due nei: le probabilità di pioggia in primavera sono un po’ più alte che in autunno e il mare è troppo freddo per nuotare. Da ricordare che, se l’inverno precedente è stato piovoso, il tufo può essere scivoloso: le stalattiti a volte sgocciolano durante la primavera e sono più inclini a rompersi. Quindi se scegliete la primavera meglio arrampicare su stalattiti e tufi in luoghi come la Grande Grotta . È possibile scalare nelle grotte anche quando piove, ma non in caso di temporale. Le grotte meglio protette in caso di pioggia sono di solito al settore orientato a est Tre Grotte a Telendos , dato che la pioggia viene principalmente da nord-ovest. Le condizioni meteorologiche di aprile sono simili a quelle di ottobre, e un certo numero di scalatori scelgono di trascorrere le vacanze di Pasqua sull’isola.

In estate nonostante le alte temperature si può scalare a Kalymnos, grazie alla presenza di brezze estive (i meltemi ) con l’accortezza di arrampicare sulle rocce che si trovano all’ombra. Nelle giornate calde e senza vento la roccia può essere un po’ umida fino alle 10. In Giugno il mare è ancora piuttosto freddo e, anche se luglio è forse il mese più caldo dell’anno, è sempre possibile scegliere una falesia ombreggiata per salire comodamente. In agosto le rocce sono più ombreggiate, specialmente la mattina. Tra le 9 e le 14 potete scalare all’ombra a Odyssey, Afternoon, Spartacus, Kasteli e Symplegades e rilassarvi sulla spiaggia il pomeriggio. Chi vuole cominiciare più tardi la sua arrampicata, si può scalare a Summertime, Local Freezer, Vathy e Irox (su Telendos) o, poco dopo, a Symplegades.