Aegina, il porto

Aegina, luogo di storia e incontri culturali

Aegina, attraverso la storia dall’antichità alle bellezze neoclassiche

L’isola di Egina è una delle mete turistiche più diffuse, poiché è l’isola più vicina ad Atene (solo 16,5 miglia nautiche dal porto del Pireo). Secondo il mito, l’isola prese il suo nome da una ninfa, figlia del dio del fiume Asopos, di cui Zeus si innamorò e portò con sé all’isola! Dal 1827 al 1829 la città di Aegina è stata la capitale temporanea dello stato greco di nuova costituzione. Fu in quel periodo che il governatore Ioannis Kapodistrias aveva imponenti palazzi neoclassici costruiti per ospitare la sua sede che oggi sono importanti attrazioni turistiche.

aegina-centro-storico

Anche se l’isola è piccola, vanta un gran numero di attrazioni e bellezze naturali, il cui culmine è il famoso Tempio di Aphea. Questo forma un triangolo equilatero con il Partenone e il Tempio di Poseidone a Sounion, il cosiddetto “triangolo santo” dell’antichità.

La città di Aegina

La città di Aegina , capoluogo dell’isola, si distingue per i suoi edifici ben conservati. In periferia si trovano piccoli villaggi affascinanti con carattere tradizionale, come Kypseli, Agii e Vagia, nonché località turistiche organizzate come Agia Marina, Perdika e Souvala. Aegina è circondata da numerose isole più piccole raggiungibili in barca dal porto di Aegina: Moni, Metopi, Diaportia, Lagouses, Kyra, Dorousa, Spalathonisi, Anonyma.

aegina-tempio-aphaia

Durante il vostro soggiorno sull’isola potrete visitare i seguenti musei e attrazioni turistiche:

  • Museo archeologico
  • Museo storico e folcloristico
  • Tempio di Aphea (con reperti del tempio di Aphea)
  • Museo di Christos Kapralos
  • Residenza del Governatore Kapodistrias

La torre di Markellos costruita da Markellos, eroe del 1821 Guerra d’Indipendenza e successivamente Governatore dell’isola, che ospita oggi il Centro Spirituale Kapodistrias, l’Orfanotro di Kapodistrias primo edificio pubblico durante l’amministrazione di Kapodistrias, Eunardeio (edificio del 1829 in stile dorico ) e la Cattedrale di Aegina la prima cattedrale dello Stato greco moderno, ospitava anche il governo di Kapodistria e il primo parlamento dello stato greco moderno.

Il tempio di Aphea Athena

Vicino ad Ayia Marina si trova il tempio dorico di Aphea Athena del 500 aC, il monumento più importante dell’isola. Il tempio fu fondato lì formando un triangolo equilatero con il Partenone e il Tempio di Poseidone a Sounion, il cosiddetto “triangolo santo” dell’antichità. La parte più imponente del tempio è i suoi meravigliosi piedini scolpiti, gran parte della quale è esposta alla Geltopia di Monaco. I risultati dell’escavazione sono esposti al Museo Archeologico di Aegina.

Il Santuario di Apollo Delfinios, Kolóna

aegina-tempio-apolloSituato a breve distanza dal porto, la zona prese il suo nome da una colonna in piedi (di tipo Dorico), l’unica rimasta da un tempio di VI secolo aC. Il monte Kolonas era un centro religioso dell’antica città. La ricerca archeologica ha rivelato la presenza di più di dieci edifici storici risalenti alla più recente epoca neolitica (5 ° millennio a.C) al periodo miceneo (1600-1200 aC). Di fronte al sito archeologico si trova un museo con lo stesso nome.

Palaiochora, Ayia Marina

Il sito di Paleohóra rappresenta Aegina durante i tempi bizantini. Questo sito è conosciuto come “Island Mystras”, perché una volta aveva 565 chiese, di cui 28 (con dipinti murali eccezionali) hanno resistito alle devastazioni del tempo, proprio come le rovine di un castello medievale e due incredibili monasteri.

Monastero di Saint Nektarios

aegina-monastero-san-nectariosVicino a Palaiochora, sulla strada per Souvala, sorge l’imponente monastero di Ayios Nektarios, uno dei più grandi monasteri dei Balcani. Fu costruito nel XX secolo (tra il 1904 e il 1910) sul sito di un piccolo monastero bizantino.

Le spiagge di Aegina

Pérdika, una tranquilla spiaggia di ciottoli nel tradizionale villaggio di Pérdika

aegina-spiaggia-perdika

Souvala, caratteristico per le sue acque calde e terapeutiche adatte alla cura dei reumatismi

Agia Marina, una località turistica cosmopolita organizzata con molti alberghi, camere da affittare, bar sulla spiaggia e ristoranti

aegina-spiaggia-Agia-Marina

Marathonas, due spiagge sabbiose, una accanto all’altra, a 4 km dalla città di Vayia

[huge_it_maps id=”39″]

Cosa fare a Egina

Da vedere in Grecia

Skiathos, la costa al tramonto
Le spiagge di Skiathos
Famosa per le sue bellissime spiagge, l’isola di Skiathos offre anche tanto divertimento e scenari incontaminati da scoprire soltanto via mare L’isola di Skiathos, nelle isole Sporadi, è famosa per le sue bellissime spiagge, se ne possono contare oltre 60, tra ...
Una barca di pescatori in Grecia
Pescare a Citera
Pescare è la vostra passione? Pescare a Citera vi darà molte soddisfazioni, il mare di quest’isola è infatti uno dei più ricchi del Mediterraneo e non tornerete mai a casa a mani vuote sia che scegliate la pesca con la ...
Milos, spiaggia di Firiplaka
Le spiagge di Milos
Le spiagge che hanno contribuito a regalare a Milos la fama di isola dai mille colori. Qui paesaggio costiero è tra i più vari di tutte le isole Cicladi con spiagge per tutti i gusti, capaci di offrire un impressionante ...
Santorini, mare-con-barca-a-vela
Le spiagge di Santorini
L’isola di Santorini è amata per le sue atmosfere romantiche e il divertimento assicurato, ma le sue spiagge di origine vulcanica sono davvero spettacolari Non aspettatevi spiagge caraibiche di sabbia bianca e mare turchese: l’origine vulcanica di Santorini ha lasciato il ...
Scoprire la cucina greca sull’isola di Rodi
Grazie agli ingredienti semplici e naturali, i piatti tipici di Rodi attirano tutti i turisti amanti della buona cucina che sono alla ricerca di un mix di tradizione e nuove tendenze gastronomiche.
Isola di Delos, vicino a Mykonos
Isola di Delos, il sito archeologico patrimonio UNESCO
Delos è la città antica meglio conservata di tutta la Grecia, è stata un importante centro religioso e commerciale, sorge su un’isolotto vicino a Mykonos nelle Cicladi. Dal 1990 è riconosciuto dall’UNESCO come Patrimonio Mondiale dell’umanità, citandola come il sito ...