Hydra, asini al porto

Hydra, l’isola senza automobili dove il tempo si è fermato

Hydra, dove il tempo si è fermato

L’Hydra, costruita a forma di anfiteatro su un pendio che si affaccia sul golfo di Argosaronico, è una delle destinazioni più romantiche della Grecia. Le case in pietra tradizionali, le strade strette di ciottoli, le piazze appartate e soprattutto il divieto delle automobili e l’utilizzo di circa 500 asini come mezzi di trasporto pubblico, spiegano il motivo per cui Hydra ha mantenuto la sua atmosfera distintiva nel tempo. L’isola ha vissuto un’eccezionale crescita economica in passato grazie alla sua grande attività navale e commerciale. I suoi abitanti hanno contribuito in modo significativo anche alla guerra di indipendenza del 1821, poiché la loro flotta potente ha partecipato a battaglie cruciali. È piuttosto impressionante il fatto che una piccola isola come questa sia la patria di cinque primi ministri greci!

Hydra, una strada del centro

Il periodo migliore per visitare Ydra è l’estate, anche in questi mesi i prezzi di alloggi e servizi turistici non subiscono grandi variazioni. Agosto invece è un po’ troppo affollato, perché migliaia di escursionisti vi si riversano da Atene anche solo per una gita di un giorno.

La città di Hydra

Il capoluogo, Hydra, è un’affasciante cittadina dove i palazzi in pietra di proprietà di famiglie importanti (Voulgaris, Kountouriotis, Tombazis, Kriezis, Bountouris ecc) costruite da artigiani italiani rivelano la ricchezza che l’isola ha vissuto in passato. Oggi la maggior parte di questi palazzi ospita principalmente musei che sono numerosi come le chiese, oltre 300 su tutta l’isola. Mentre si cammina sul lungomare, nel cuore della città, si incontrano monumenti, chiese, musei, vecchie dimore, statue di famosi eroi, negozi e caffè, mentre le pittoresche strade tortuose conducono ai quartieri situati a la parte superiore della città, ad esempio l’antico quartiere di Kiafas. I turisti più curiosi potranno visitare anche 6 monasteri e ritrovare i segni della storia recente: i cannoni e le statue degli eroi della Guerra di Indipendenza.

Hydra, il porto di sera

Hydra è anche un paradiso per lo yachting, lo testimoniano le numerose barche a vela ormeggiate al porto, le decine di motoscafi e yachts sensazionali. Vale la pena ricordare che Hydra è diventata famosa in tutto il mondo grazie al film con Sophia Loren Il ragazzo sul delfino, girato sull’isola nel 1957.

Hydra, un punto della costa vicino alla citta

Alcuni musei sono particolarmente ben tenuti, ve ne consigliamo alcuni:

  • Archivio storico – Museo di Hydra: presenta rari materiali d’archivio legati alla storia, alla tradizione e alla cultura dell’isola dal 1708 al 1865. Esso comprende una sezione Archivio, la sezione Museo e la Biblioteca.
  • Museo ecclesiastico e bizantino : ospitato nell’antico monastero dell’Assunzione della Vergine Maria, ospita vesti, vasi sacri e icone elaborate con gusto, soprattutto dal XVIII secolo.
  • Museo Storico Nazionale : la casa di Lazaros Kountouriotis funge da annesso del Museo Storico Nazionale. E ‘stato donato alla National and Ethnological Society of Greece nel 1979 dai discendenti di Kountouriotis.
  • Museo d’arte post-bizantina e di storia di Hydra: ospitato nel palazzo di Georgios Kountouriotis, il museo espone manufatti personali della famiglia Kountouriotis, oltre a mostre della storia moderna dell’isola.

Hydra, spiaggia

Le spiagge di Hydra

Mandraki: durante la guerra di indipendenza è stato utilizzato come porto ma oggi è una spiaggia organizzata con ottimi sport acquatici.

Bísti: una spiaggia di ciottoli, dove Hydra Diving Center organizza attività di sport acquatici come immersioni e kayak.

Vlychos: una spiaggia coperta di ciottoli nella località di villeggiatura di Vlychos.

Spilia: Ideale per gli amanti del sole che cercano l’abbronzatura.

Limnioniza: molte persone la considerano la spiaggia più bella dell’isola, probabilmente perché ci vogliono due ore di escursione per raggiungerla e godersi una nuotata nell’acqua turchese!

Hydroneta: questa spiaggia, situata direttamente sotto i cannoni, dispone di piani di cemento adatti per prendere il sole.

Agios Nikolaos: una spiaggia di sabbia, a ovest dell’isola. L’accesso è possibile solo tramite taxi d’acqua.

[huge_it_maps id=”40″]

Cosa fare ad Hydra

Da vedere in Grecia

Alonissos, spiaggia di Chrisi Milia
Il Parco Nazionale Marino di Alonissos
Il parco marino nazionale di Alonissos e delle isole Sporadi settentrionali, in Grecia, è il più grande parco naturale marino d’Europa. Qui vive la foca monaca mediterranea e nidificano numerosi uccelli marini, alcuni anche molto rari.
Capo Sounion, il tempio
Cosa vedere nei dintorni di Atene
Escursioni nei dintorni di Atene dal Canale di Corinto al suggestivo Capo Sounion con il Tempio di Poseidone Atene non è solo la capitale della Grecia, un luogo dove incontrare la storia e un’animata e vivacissima città moderna, ma anche il ...
Kalymnos, freeclimber arrampica
Arrampicata e free-climbing a Kalymnos
65 falesie e più di 2500 vie di arrampicata sportiva rendono Kalymnos è un autentico paradiso per gli amanti del free-climbing, che dal 2000, anno della prima edizione, si ritrovano sull’isola durante il Kalymons climbing festival.
Le grotte di Santa Sofia
Le Grotte di Santa Sofia, sull’isola di Creta, dove la maestosità della natura si congiunge ad una forte spiritualità Le Grotte di Santa Sofia si trovano sull’isola di Creta nella prefettura di Chania, la parte più occidentale dell’isola. Percorrendo la strada ...
corfu-aqualand
I parchi divertimento in Grecia
In Grecia spopolano i parchi divertimento, i parchi acquatici e i cosiddetti parchi a tema Le strutture che offrono questo tipo di intrattenimento sono numerosissime, ve ne segnaliamo alcune davvero da non perdere: scivoli e navi dei pirati, piscine e free ...
Creta, le gole di Samaria
Le gole di Samaria, uno spettacolare cammino nella biodiversità
Le Gole di Samaria, nella parte meridionale dell’isola di Creta, con i loro 18 km di lunghezza, sono uno dei canyon naturali più grandi d’Europa. Dal 2010 fa parte della Rete Mondiale delle Riserve della Biosfera dell’UNESCO.