Spetses, carrozze a cavalli

Spetses, un’isola piccola e romantica

Spetses, un tuffo in mare e uno nella storia, ecco come vi accoglie questa piccola isola del golfo Saronico. A due passi da Atene, è visitabile anche in giornata.

Spetses vista dal mare

Spetses, nelle isole Saroniche, è un’isola che vanta una lunga tradizione navale. E’ famosa per il suo contributo significativo alla Guerra di Indipendenza del 1821 ed è qui che la bandiera della rivoluzione è stata sollevata il 3 aprile 1821. L’isola è riuscita a mantenere il suo carattere tradizionale: strette stradine acciottolate  e grandi palazzi ben conservati, eloquente testimonianza del glorioso passato. Il pittoresco porto antico di Dapia, capoluogo dell’isola, è un centro turistico e commerciale ma anche il centro del divertimento.

Sull’isola non circolano auto, ma solo ciclomotori, il trasporto pubblico è garantito da carrozze trainate da cavalli e da un servizio bus che percorre la costa portando alle spiagge. Anche questa particolarità conferisce all’isola un carattere molto romantico!

In settembre si svolge la Festa dell’Armata, una vera e propria rievocazione di una battaglia navale si svolge fin dal 1931. Molto spettacolare. L’isola è nota in Grecia per gli importanti eventi sportivi organizzati ogni anno Spetsathlon in aprile e la maratona Spetses Mini Marathon  ottobre, entrambi richiamano migliaia di partecipanti. Spetsathlon, il più grande triathlon in Grecia, riceve gli atleti provenienti da ogni angolo della Grecia e del mondo che si affrontano in gare di nuoto, bicicletta e corsa. Spetses Mini Marathon riunisce atleti e visitatori che amano la corsa e il nuoto.

Spetses lungomare

La ricca storia e la tradizione navale dell’isola si notano in numerosi luoghi che vale sicuramente la pena visitare:

  • La casa di Bouboulina , eroina della guerra d’indipendenza, è stata costruita verso la fine del XVII secolo ha una forma particolare che indicava l’importanza del proprietario. Oggi ospita un museo, è quindi aperta per le visite. Qui potete ammirare il soffitto fiorentino intagliato, mobili del XVIII e XIX secolo, interessanti raccolte di antiche armi, porcellane e libri rari.
  • Anche la Casa di Hatzigiannis Mexis ospita un museo con reliquie della Guerra d’Indipendenza, lettere scritte da eroi di guerra come Kolokotronis e Athanasios Diakos, una collezione di arte popolare e le reliquie di Bouboulina. La casa fu costruita tra il 1795 e il 1798 e fu donata allo Stato greco nel 1938 dagli eredi della famiglia Mexis. Gli oggetti in mostra rappresentano più di 4.000 anni della storia dell’isola.
  • La Chiesa rurale di Panayia Armata fu costruita tra il 1824 e il 1830 per onorare la vittoria dei guerrieri greci contro la flotta ottomana.
  • La cattedrale dell’isola è Agios Nikolaos, edificio di grande importanza storica in quanto è stato la terza bandiera dell’Indipendenza dell’isola, il 3 aprile 1821. Qui dove il corpo di Paul Bonaparte, nipote di Napoleone Bonaparte, venuto in Grecia per combattere Greci, è stato tenuto in un barile di rum per tre anni interi!

Spetses, Agios Nicolaos

Meritano una visita anche: il Memoriale di guerra della Marina Spetses, l’orologio in Piazza Rologioú e la Scuola Anargyreios Korgialeneios nella zona di Kounoupitsa, che oggi ospita il Centro di Educazione Ambientale.

Le principali spiagge di Spetses

Ayioi Anargyroi: Una delle più grandi spiagge del sud-ovest dell’isola con acque pulite e profonde. Offre inoltre servizi sport acquatici.

Ayia Paraskevi: Una spiaggia di sabbia situata nella parte occidentale dell’isola, a 12 km da Dápia. Prese il suo nome dalla cappella vicina di Agia Paraskevi. Sono inoltre disponibili sport acquatici.

Ayia Marina: 2 km a sud-est di Dapia è la spiaggia più famosa dell’isola. Spiaggia di sabbia organizzata con molti bar e ristoranti. Si raggiunge sia in taxi-boat che in autobus.

Xylokeriza: Una spiaggia appartata a 8 km da Dapia, nella parte sud-orientale dell’isola, accessibile principalmente in barca.

Vrellos: Una bellissima spiaggia di sabbia nella parte occidentale dell’isola. Circondata da una fitta pineta, non c’è da stupirsi che si chiami “Paradiso”. La spiaggia è anche un punto di partenza ideale per seguire una bella passeggiata verso Profitis Elias, il punto più alto dell’isola.

Zogeria: Con gli alberi di pino che si estendono verso la spiaggia e le acque azzurre, i locali considerano la spiaggia più bella dell’isola. Tempo permettendo, è possibile godere di una vista mozzafiato fino a Nafplio!

Cosa fare a Spetses

Da vedere in Grecia

Skiathos, la costa al tramonto
Le spiagge di Skiathos
Famosa per le sue bellissime spiagge, l’isola di Skiathos offre anche tanto divertimento e scenari incontaminati da scoprire soltanto via mare L’isola di Skiathos, nelle isole Sporadi, è famosa per le sue bellissime spiagge, se ne possono contare oltre 60, tra ...
Creta, le gole di Samaria
Le gole di Samaria, uno spettacolare cammino nella biodiversità
Le Gole di Samaria, nella parte meridionale dell’isola di Creta, con i loro 18 km di lunghezza, sono uno dei canyon naturali più grandi d’Europa. Dal 2010 fa parte della Rete Mondiale delle Riserve della Biosfera dell’UNESCO.
Paros Basilica della Panaghia Katapoliani
Turismo religioso in Grecia
In Grecia chiese ortodosse e monasteri sono stati luoghi di riferimento per i molti pellegrini che hanno compiuto lunghi e faticosi viaggi religiosi, la più antica forma di turismo dell’umanità. Tutt’oggi i visitatori restano stupiti dalla straordinaria bellezza dei luoghi ...
Skopelos, monastero nella città di Hora
Le escursioni a Skopelos
Skopelos, un’isola per chi ama gli straordinari paesaggi naturali e la ricerca della spiritualità Skopelos, nelle isole Sporadi, è un’isola molto affascinante per la strana vicinanza di mare, boschi di conifere e rocce. Oltre alle tante bellissime spiagge gli itinerari turistici ...
Kos, Asklepieion ingresso
Il sito archeologico di Asklepieion a Kos
Il sito archeologico di Asklepieion sull’isola di Kos, è uno dei più importanti della Grecia. E’ conosciuto anche come tempio di Esculapio, deve la sua fama ad Ippocrate, il padre della medicina moderna, che qui prima studiò e poi insegnò.
Skiathos, l'antico kastro
Il castello di Skiathos
Skiathos conserva i resti della sua antica capitale, costruita in un luogo inespugnabile dalle numerose incursioni dei pirati e oggi spettacolare punto panoramico Verso la metà del XIV secolo, a causa delle continue incursioni dei pirati, le popolazioni di Skiathos furono ...